Il bicarbonato di sodio è una fine polvere bianca che quando interagisce con una sostanza acida liquida (come il succo di limone, per esempio) rilascia bolle di anidride carbonica.  Elemento dai mille usi spesso impiegato in cucina, sia nelle ricette sia per pulire utensili domestici, è utile anche nella cosmetica come detergente, sbiancante o deodorante.  Non tutti però sanno che il  bicarbonato , se utilizzato correttamente, ha anche moltissimi benefici per la salute. Eccone alcuni.

Bicarbonato di sodio per digerire

Il bicarbonato di sodio come digestivo è una buona soluzione per chi ha appena fatto un pasto abbondante o difficile da digerire. In questi casi, infatti, può aiutare a contrastare l’acidità e il bruciore di stomaco e contribuire all’assorbimento degli alimenti grazie al rilascio di anidride carbonica.

Unire un cucchiaino di bicarbonato e mezzo bicchiere d’acqua, poi ingerirli. È consigliabile non superare mai questo dosaggio per non incorrere in effetti collaterali.

Tra questi, tenere a mente che il bicarbonato di sodio può contrastare l’assorbimento di farmaci a base acida nonché rallentare l’eliminazione renale di alcune terapie: è dunque molto importante consultare il medico se e quando si decide di usarlo come un rimedio, soprattutto quando si è in fase di trattamento. Va ricordato che il bicarbonato non ha alcun potere terapeutico: ha un effetto solo sui sintomi e può dare effetti collaterali come flatulenza, crampi allo stomaco, ritenzione idrica e alcalosi metabolica.

Ricordare, inoltre, che se ci si sta sottoponendo a una dieta iposodica, si dovrebbe evitare di assumere bicarbonato di sodio per non incorrere in complicazioni come insufficienza cardiaca, ipertensione e disfunzione renale.

Bicarbonato di sodio per la stitichezza

In molti si chiedono quando assumere bicarbonato di sodio: alcune persone vi ricorrono come lassativo in caso di costipazione e stitichezza, in quanto questa sostanza è in grado di alleviare alcuni sintomi.

Immergersi in un bagno preparato con del bicarbonato di sodio, per esempio, può aiutare ad alleviare il dolore rettale associato alla stitichezza; esso contribuisce anche al rilassare lo sfintere anale, il che aiuta certamente nel promuovere movimento intestinale.

Per preparare un bagno con bicarbonato di sodio, riempire la vasca con acqua tiepida, poi aggiungere circa 60 grammi di sodio e immergersi per circa 20 minuti.

Bicarbonato di sodio e prostatite

Il bicarbonato di sodio è un ottimo alleato in caso di infiammazione alla prostata, per questo si sente parlare spesso insieme di bicarbonato di sodio e prostatite.

Esso però andrebbe assunto non da solo ma in accompagnamento all’uva ursina: oltre al classico preparato di acqua e un cucchiaino di bicarbonato, è utile accompagnarne l’assunzione con 3 capsule di uva ursina, che ha un grande potere antisettico e antinfiammatorio in caso di infiammazioni all’apparato urinario.

Dermatite atopica e bicarbonato di sodio

Molte persone che soffrono di dermatite atopica ricorrono al bicarbonato di sodio per alleviare i sintomi fastidiosi di questa patologia cutanea.

Combattere la dermatite atopica con il bicarbonato di sodio è ideale in quanto questo prodotto ha incredibili proprietà alcalinizzanti e antibatteriche. Oltre a queste proprietà, il bicarbonato di sodio rilassa completamente la zona colpita da lesioni cutanee, riducendo i fastidiosi sintomi.

Prepara il bagno con il bicarbonato di sodio in questo modo: mescola 1/ 4 di tazza di bicarbonato di sodio in una vasca piena d’acqua calda e rimanici per almeno 10- 20 minuti.

Per sfruttare al massimo i benefici derivanti dal bagno lenitivo con il bicarbonato di sodio si consiglia di :

  • non utilizzare acqua eccessivamente calda, che potrebbe irritare ulteriormente la zona colpita dall’eczema;
  • fare particolarmente attenzione a non strofinare o pizzicare eccessivamente la cute;
  • dopo il bagno, tampona delicatamente la pelle;
  • dopo tre minuti dalla fine del bagno, cospargi la cute con una crema apposita per idratarla in profondità.

Smettere di fumare con il bicarbonato

Il bicarbonato di sodio è altamente alcalino, il che significa che è in grado di neutralizza le tossine e riduce l’acidità. Mescolare un cucchiaio di bicarbonato di sodio con un bicchiere di acqua. Attendere che il bicarbonato di sodio sia completamente sciolto e bere il composto due volte al giorno per una settimana; poi una volta al giorno per la settimana successiva.

Il legame tra consumo di bicarbonato di sodio e fumo è dato dal fatto che il bicarbonato di sodio aumenta il pH delle urine, il che rallenta l’eliminazione della nicotina presente nel corpo. Il tutto si traduce in meno desiderio di nicotina, dunque si avrà meno desiderio di fumare.

Controindicazioni del bicarbonato

Naturalmente, ogni rimedio naturale ha anche i suoi lati negativi. Rari effetti collaterali del bicarbonato sono possibili, e possono includere ad esempio:

  • Vomito
  • Diarrea
  • Minzione frequente
  • Stitichezza
  • Debolezza muscolare
  • Spasmi muscolari
  • Convulsioni
  • Irritabilità

Il consumo di bicarbonato di sodio è stato anche legato ai casi di cirrosi dello stomaco. Quando si mescola con l’acido dello stomaco, bicarbonato di sodio produce anidride carbonica. Se il tratto digestivo è insolitamente pieno, il gas potrebbe non essere espulso correttamente. Se si accumula troppo, lo stomaco può potenzialmente lacerarsi, in casi molto rari.

Il bicarbonato di sodio è anche, come dice il nome stesso, ad alto contenuto di sodio. Consumare troppo sodio può aumentare il rischio di problemi di salute, soprattutto se in caso di pressione alta, malattie renali o malattie cardiache.

La miscela di bicarbonato di sodio con altri farmaci o integratori può infine causare interazioni farmacologiche indesiderate: consulta quindi sempre un medico per prendere la decisione più adatta al tuo stato di salute.

 

Fonte articolo 

CategoryGinecologia, News