La radiologia tradizionale è un’indagine che utilizza i Raggi X (radiazioni ionizzanti) per studiare diverse strutture anatomiche (apparato scheletrico, torace, organi addominali).

Non è un esame doloroso e nemmeno invasivo.

Elenco dei nostri trattamenti

RX Mano

RX Polso

RX Braccio

RX Avambraccio

RX Spalla

RX Emitorace

RX Torace

RX Rachide in Toto

RX Rachide Cervicale

RX Rachide Dorsale

RX Rachide Lombare

RX Rachide cervicale con dinamiche

RX Rachide dorsale con dinamiche

RX Rachide Lombare con dinamiche

RX Sacro

RX Diretta Addome

RX Diretta Renale

RX Piede

RX Piede Sottocarico

RX Caviglia

RX Caviglia Sottocarico

RX Gamba

RX Ginocchio

RX Ginocchio Sottocarico

RX Rotula

RX Femore

RX Anca

RX Bacino

RX Cranio

RX Seni Paranasali

RX Ossa Nasali

RX OPT

RX ATM

RX Telecranio per controllo cefalometrico

Informazioni e consigli utili

Serve principalmente per documentare degenerazioni ossee, come l’artrite; infiammazioni, come l’artrosi; lesioni e fratture dovute a traumi.

Serve anche per accertare altre malattie: broncopolmoniti, pleuriti, lesioni polmonari (nel torace), per esaminare eventuali calcoli, perforazioni, stati infiammatori, alterazioni della canalizzazione intestinale (nell’addome), utile, infine, per diagnosticare problematiche del cavo orale.

La  Radiologia Tradizionale è la metodica più conosciuta della diagnostica per immagini. Viene generato un fascio di raggi X che passa attraverso il paziente, fino ad un rivelatore di radiazioni, producendo una immagine. Questa metodica, di facile esecuzione e di basso costo, permette di dare importanti indicazioni di base su molte patologie che potranno essere successivamente approfondite tramite esami più specifici e sofisticati.
Principalmente viene utilizzata per studiare l’apparato scheletrico (per evidenziare eventuali
fratture delle ossa, lussazioni, artrosi, controlli post-operatori e patologie a carico della colonna vertebrale); per studiare il torcace (e verificare lo stato dei polmoni e degli organi mediastinici); per verificare le condizioni dell’addome e, in particolare, quelle dell’apparato urinario. Molto spesso vengono impiegati mezzi di contrasto che esaltano l’immagine dell’organo da evidenziare.

L’esame dura pochi minuti e non richiede anestesia o sedazione.  È assolutamente indolore e non presenta controindicazioni. In genere, la quantità di radiazioni ionizzanti utilizzata è bassissima.

Prenota il tuo appuntamento: