La Chirurgia Estetica è quell’insieme di tecniche chirurgiche utilizzate per correggere difetti estetici, più o meno evidenti, che possono incidere sul benessere psicofisico del paziente, mentre la Medicina Estetica permette, attraverso tecniche non chirurgiche, di eliminare o migliorare difetti estetici congeniti o dovuti all’invecchiamento.

Elenco dei nostri trattamenti

Visita di controllo

Informazioni e consigli utili

Il chirurgo estetico ripristina l’armonia delle forme rispettando la fisionomia di coloro che si affidano al bisturi, in modo da ottenere un risultato esteticamente gradevole e soprattutto naturale. La chirurgia estetica è quella branca della chirurgia plastica che si occupa di correggere e migliorare l’aspetto fisico, eliminando o riducendo determinate imperfezioni o difetti del corpo.
A differenza della chirurgia ricostruttiva, con cui si interviene su malformazioni congenite, o sui postumi di traumi, incidenti o malattie, la chirurgia estetica interviene al di fuori da qualsiasi contesto di malattia in quanto migliora dei difetti che non sono patologici cioè malattie. Tuttavia, pur non essendo interventi indispensabili per la salute hanno comunque un ruolo importante nella psicologia del paziente e nella sua vita di relazione sociale.
A differenza della chirurgia, la medicina estetica funziona senza ricorrere al bisturi. I medici estetici si avvalgono di trattamenti chimici, manuali e meccanici per ridurre difetti fisici.

Essendo meno invasivi, tutti i trattamenti di medicina estetica possono essere effettuati ambulatorialmente. Tra i più diffusi: filler, botox, peeling, pressoterapia, trattamenti laser.

Mentre la chirurgia estetica richiede un periodo di degenza post-intervento, la medicina estetica no. In entrambi i casi si tratta di settori in cui la medicina oltre ad avere un ruolo “tangibile” ne riveste uno altrettanto importante per il benessere e l’equilibrio psico-fisico del paziente.

Prenota il tuo appuntamento: