candida e alimentazione

C’è un universo vivente dentro di voi, ma potreste anche non saperlo. Il vostro intestino contiene circa 100 trilioni di batteri. Oltre alle colonie di batteri, ci sono molte specie di lieviti e funghi che condividono questo universo di microbi.

Il delicato equilibrio del giardino intestino aiuta a determinare la qualità della salute. In realtà, le disfunzioni del microbioma sono collegate a un elenco impressionante di problemi di salute, dall’aumento di peso ai problemi di salute mentale alle malattie autoimmuni.

Un problema comune è la candida (che può colpire la cavità orale, i genitali o l’intestino), cioè un fungo che crea degli squilibri distruggendo il microbioma.

Ecco alcuni consigli per affrontare il problema e giungere finalmente alla guarigione. Basta attenersi ai suggerimenti forniti in questo articolo, riguardanti i cibi migliori da assumere per combattere la candida e quelli da evitare.

Cibi da assumere per combattere la candida

Verdure non amidacee

Gli alimenti vegetali, come cavoli, spinaci e bietole forniscono molte sostanze nutritive, senza caricare l’organismo con grandi ammassi di calorie. I vegetali a foglia verde sono anche ricchi di folati. Alcune persone preferiscono la cottura al vapore, preferibile per gli intestini più delicati.

Carne e pesce

Il manzo, i pesci selvatici e gli organi degli animali (come il fegato) sono ricchi di sostanze nutrienti liposolubili biodisponibili, come le vitamine A, D, e K2, che sono tutte necessarie per la salute del sistema immunitario e del microbioma.

Grassi sani

L’olio d’oliva, la noce di cocco e l’avocado sono tutti ottimi alimenti per la guarigione dalla candida. I grassi saturi e monoinsaturi hanno un effetto anti-infiammatorio sul rivestimento intestinale. L’olio di cocco in particolare è ricco di acido caprilico, che inibisce il progredire della candida.

Erbe curative e spezie

Le erbe come l’origano e lo zenzero hanno effetti antimicrobici. Si può scegliere di consumarli all’interno di alcune ricette, del the o sotto forma di integratore naturale.

Dolcificanti sani

dolcificanti non zuccherati, come lo xilitolo, sono le migliori alternative allo zucchero, che può essere dannoso per l’intestino. Ma anche questi dovrebbero essere usati con parsimonia.

tannini presenti nel tè nero aiutano ad eliminare la candida.

Cibi da evitare

Zucchero

Lo zucchero in tutte le sue forme alimenta la candida. Quindi, leggete attentamente le etichette: mentre alcuni tipi possono essere più sani di altri, tutti aumentano la candida.

Frutta

Se la frutta viene chiamata “caramella della natura” ci sarà una ragione. Suggeriamo di limitare o di evitare la frutta mentre il vostro intestino è in via di guarigione. Per lo meno, mangiate i frutti con minor contenuto di fruttosio come i frutti di bosco e gli agrumi come il limone, il lime, l’arancia e il pompelmo. Oltre ad avere un minor contenuto di zuccheri, gli agrumi hanno anche proprietà antimicrobiche.

Farina

La farina di grano è un’altra forma di carboidrato, che quindi deve essere evitata. Questo è particolarmente vero per le farine contenenti glutine, che possono essere molto dannose per l’intestino. In alternativa, potete utilizzare con moderazione le farine prive di glutine, come quella di mandorle, di nocciole e di noce di cocco.

Alcol

L’alcol è nocivo per il rivestimento intestinale, tanto che è legato alla sindrome di permeabilità intestinale. Questa sostanza può mettere in pericolo la guarigione dalla candida.

Prodotti lattiero-caseari

Molte persone che soffrono di candida hanno anche la sindrome di permeabilità intestinale, che può rendere più sensibili alla caseina, una proteina presente nel latte. L’unica eccezione sono i prodotti caseari come il kefir e lo yogurt.

Alimenti vegetali ricchi di amido

I vegetali ricchi di amido come le patate e le barbabietole possono alimentare la crescita eccessiva dei funghi come la candida. Mentre il vostro intestino sta cercando di guarire, dovete anche evitare i legumi come i fagioli, le lenticchie, le arachidi, gli anacardi e i ceci. Quando siete in via di guarigione, è possibile provare ad assumerli per vedere come reagisce il vostro corpo.

Caffè

Il caffè, se bevuto in eccesso, è una sostanza irritante per il rivestimento dell’intestino. Il caffè può anche contenere molte muffe, che potrebbero attaccare un sistema immunitario già compromesso. Il caffè decaffeinato potrebbe anche essere peggiore per quanto riguarda l’acidità. Assicuratevi di bere caffè biologico di alta qualità e di berlo con moderazione.

In conclusione, se avete la candida, dovrete mettere in conto di modificare la vostra dieta sulla base di un piano ben preciso, assumendo di più alcuni cibi ed evitandone altri.

Fonte articolo 

© 2019 - Sorimed SRL